Pasquale

Azienda Agricola Opera Terrae e Alleanza Bio

Una storia che richiede impegno e che parla di ritorni alla propria terra.
La storia di Pasquale segue un percorso diverso da quello solitamente tracciato e ha inizio in Calabria.

Gli studi in economia non riescono a togliergli dalla testa la sua Calabria ed è per questo che dopo un pò di tempo decide di farvi ritorno.
Le storie di chi torna nella propria terra sono sempre belle, ci danno forza e speranza, ci fanno credere che in un mondo migliore.
Un'alternativa possibile alle migliaia di persone che troppo spesso abbandonano la loro città d'origine per i motivi che ben conosciamo, come il lavoro.

Ecco la storia di Pasquale ci insegna proprio questo, un lavoro c'è ed è possibile, l'agricoltura merita una seconda chance, merita di essere e rimanere un'ancora sicura.
Ridare vita e bellezza al proprio territorio e assaporarne tutti i suoi frutti, impegnarsi e crederci fermamente, proprio come fa Pasquale, che da quando vi ha fatto ritorno non ha mai smesso di innovare e rinnovare la sua azienda Operae Terrae.

Ed è effettivamente il suo lavoro è proprio un Opera per la terra, che premia le sue risorse coltivando solo frutti biologici e sostenibili che tutelano il territorio e danno valore a ciò che troppo spesso diamo per scontato.

I nostri terreni

Coltivano personalmente agrumi, kiwi e varie tipologie di frutti e ortaggi tipici della Calabria. Seguono un’agricoltura sostenibile, basata sul rispetto meticoloso della stagionalità e utilizzando le risorse con parsimonia, per tutelare la terra e garantire dignità e massima attenzione per l’etica del lavoro e dei lavoratori. Utilizzano impianti innovativi per un uso più intelligente delle risorse, sfruttando le energie rinnovabili e cercando di limitare al massimo gli sprechi d’acqua e di energia.

Pasquale

Azienda Agricola Opera Terrae e Alleanza Bio

Una storia che richiede impegno e che parla di ritorni alla propria terra.
La storia di Pasquale segue un percorso diverso da quello solitamente tracciato e ha inizio in Calabria.

Gli studi in economia non riescono a togliergli dalla testa la sua Calabria ed è per questo che dopo un pò di tempo decide di farvi ritorno.
Le storie di chi torna nella propria terra sono sempre belle, ci danno forza e speranza, ci fanno credere che in un mondo migliore.
Un'alternativa possibile alle migliaia di persone che troppo spesso abbandonano la loro città d'origine per i motivi che ben conosciamo, come il lavoro.

Ecco la storia di Pasquale ci insegna proprio questo, un lavoro c'è ed è possibile, l'agricoltura merita una seconda chance, merita di essere e rimanere un'ancora sicura.
Ridare vita e bellezza al proprio territorio e assaporarne tutti i suoi frutti, impegnarsi e crederci fermamente, proprio come fa Pasquale, che da quando vi ha fatto ritorno non ha mai smesso di innovare e rinnovare la sua azienda Operae Terrae.

Ed è effettivamente il suo lavoro è proprio un Opera per la terra, che premia le sue risorse coltivando solo frutti biologici e sostenibili che tutelano il territorio e danno valore a ciò che troppo spesso diamo per scontato.

I nostri terreni

Coltivano personalmente agrumi, kiwi e varie tipologie di frutti e ortaggi tipici della Calabria. Seguono un’agricoltura sostenibile, basata sul rispetto meticoloso della stagionalità e utilizzando le risorse con parsimonia, per tutelare la terra e garantire dignità e massima attenzione per l’etica del lavoro e dei lavoratori. Utilizzano impianti innovativi per un uso più intelligente delle risorse, sfruttando le energie rinnovabili e cercando di limitare al massimo gli sprechi d’acqua e di energia.

Cosa producono i nostri campi

Dove crescono i nostri prodotti

Iscriviti alla Newsletter e ricevi il 10% di sconto!

Scopri storie, offerte e prodotti dei nostri agricoltori, ricevi la nostra Newsletter e supporta sempre il loro lavoro. Iscrivendoti adesso ottieni il 10% di sconto da usare sul tuo primo ordine per acquistare direttamente dai produttori.

Acconsento a ricevere via email la Newsletter di Orteat. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

-->
Italiano
Italiano