Come Scegliere le Arance e Riconoscere le Varietà – Orteat

Come Scegliere le Arance e Riconoscere le Varietà

Come scegliere e riconoscere le Arance: differenze e caratteristiche tra le varietà

Come riconoscere le Varietà di Arance: cosa sapere

Sapevate che in natura esistono diversi tipi di arance con differenze tra loro e delle caratteristiche specifiche?

Oggi vi prendiamo la mano, virtualmente, e vi conduciamo nel fantastico mondo delle arance così, quando arriverà la stagione di maturazione, potrete farci visita sul sito di Orteat e scegliere quale varietà delle nostre arance biologiche italiane in vendita online su Orteat vi piacciono di più. Quali arance volete mettere sulle vostre tavole e mangiarle spicchio dopo spicchio, oppure da bere sotto forma di succo appena spremuto.

La nostra piattaforma ha a cuore le persone e la natura, per questo offre solo frutta biologica certificata. Siete pronti? Andiamo a scoprire le differenze tra le arance.

 

Come riconoscere le Varietà di Arance: le Differenze

Quante cose non conosciamo sulla natura, quanti aspetti trascuriamo quando si tratta di saper distinguere le arance. Ma da oggi in poi, dopo averci letto, vi farete una cultura sulle arance. Partiamo dalle differenze tra di esse che possiamo riscontrare nella forma e nel gusto. Ve ne sono alcune amare, che pare facciano molto bene alla linea; altre più dolci e si differenziano fra loro per forma, dimensioni, gusto e periodo di raccolta. La maggior parte matura tra dicembre e gennaio, alcune si possono iniziare a raccogliere già da novembre e altre ancora in primavera inoltrata. Se parliamo di polpa, essa può essere rossa o bionda e il gusto, come vi abbiamo accennato, può essere dolce o aspro. E ora la parte più bella della nostra chiacchierata, ecco tutte le caratteristiche.

 

Come Scegliere e Riconoscere le Diverse Varietà di Arance: tutti i consigli utili e cosa sapere 

Anche se apparentemente le arance ci possono sembrare tutte uguali, in realtà sono diverse fra loro e presentano nomi e caratteristiche specifiche; ecco tutte le tipologie con annesse le caratteristiche:

  • Sanguinello: viene raccolta tra marzo e aprile, è rotonda, molto succosa e contiene poco zucchero;

  • Tarocco: non fatevi ingannare dal nome, è una vera e propria arancia, inizia a maturare a dicembre, è rotonda e priva di semi;

  • Newhall: sembra il nome di una città da serie tv, invece è un tipo di arancia ovale, non molto dolce, succosa e senza semi;

  • Valencia: la bellissima città spagnola dà il nome ad un tipo di arancia, rotonda, molto succosa, senza semi e viene raccolta tra aprile e giugno;

  • Moro: matura tra dicembre e gennaio, ha una forma ovale e non contiene semi;

  • Washington Navel: viene raccolta tra dicembre e maggio, è rotonda, dolce e ha l’ombelico; si avete letto bene, ha l’ombelico ovvero contiene all’interno un altro frutto in fase di formazione che ricorda molto questa parte del corpo;

  • Ovale: matura a fine aprile, ha una polpa molto succosa e la buccia sottile.

Ogni arancia, in base alle caratteristiche, può avere un uso diverso in cucina; abbiamo arance che sono più buone spremute e altre, quelle dal sapore un po’ amaro, possono essere messe nell’insalata per esempio. Oppure possiamo usare le arance per preparare ottime ricette, dal salato al dolce!

Se, oltre alle arance, volete farvi una cultura anche su tutti i tipi di mele, fermatevi qualche secondo con noi, qui troverete tutte le informazioni:

Come riconoscere le mele: tutte le tipologie di mele esistenti.